Da soli è un’idea, insieme è una rivoluzione

Un mondo da salvare, ma come? È il monito del decennio, sembra che tutto sia pronto da anni ma che nulla funzioni. In questo disincanto le nuove realtà aziendali hanno il dovere di svecchiare la sensazione d’impotenza verso un cambiamento globale.
Elemize si pone nel sistema energetico con lo spirito di realizzare una community
di energia distribuita che sia migliore per l’ambiente, per i consumatori, e che sia accettata e sfruttata in modo innovativo anche dai giganti dell’energia.
Un singolo utente con fotovoltaico e batteria non è in grado di influire sulla rete elettrica nazionale, ma aggregando tante utenze residenziali si può creare virtualmente un’unica potente utenza che può immettere in rete grandissime quantità di energia.
Qual è l’idea di comunità su cui Elemize fonda i principi della propria gestione energetica? Elemize fa quello che le banche fanno con il denaro. Una singola persona, per quanto ricca possa essere, difficilmente ha la massa monetaria per influire sui mercati ed offrire servizi.
Eppure quando la banca aggrega un grande numero di clienti con capitale basso, crea un portafoglio virtuale enorme.
L’ambizione è quella di velocizzare la transizione verso un sistema energetico basato esclusivamente su energie rinnovabili distribuite su case, aziende e edifici.
Il termine di riferimento è UVA, l’acronimo di “Unità Virtuale Abilitata”, ovvero un insieme di piccole unità di produzione e consumo, anche domestiche, che partecipano assieme al mercato elettrico, traendone i benefici.
Valorizzare, oggi, l’energia rinnovabile distribuita è a tutti gli effetti una difficile sfida tecnologica, Elemize la coglie per realizzare la prima piattaforma in grado di aggregare migliaia di utenze residenziali, coordinandole e facendole partecipare come un unico impianto virtuale ai mercati energetici.